Elisa Marangon – cantante/pianista

ATTIVITA’ CONCERTISTICA/INSEGNAMENTO

Svolge la sua attività concertistica sia Italia che all’estero (come Svezia, Olanda, Francia, Svizzera…); ha suonato in numerosi Jazz Club, preso parte a diverse Rassegne di Jazz e ha partecipato a diversi Festival Jazz, sia in Italia che all’estero: Falkenberg Jazz Festival in Svezia (a fianco del chitarrista Ewan Svensson), Ossola Guitar Festival, Ambria Jazz Festival, Va Jazz Festival, Midnight Jazz Festival (MI), Torino Jazz Club, Bonavenuta (MI), Jazz in Bess (Lugano), 67 Jazz Club (VA), Garage Moulinski (MI), Jazz’Appeal (VA), Circolo delle Quinte (Roma), Novara Jazz…

Insegna canto moderno (pop/jazz) da una decina di anni, a ragazzi/adulti nelle scuole di musica del VCO e privatamente. La sua formazione anche come pianista le permette di non soffermarsi solo sull’aspetto tecnico vocale nell’insegnamento del canto, ma di approfondire anche altre materie musicali (teoria/armonia/composizione/pianoforte complementare).

Ha insegnato due anni nella scuola MAT di Lugano (Svizzera).

Ha diretto per un paio di anni il Coro Giovanile del VCO (insieme ad Enrica Pletti e Licia Sommacal), il coro moderno/jazz della scuola Make Music di Domodossola, il coro di bambini della scuola Amamusica di Arizzano e della Società Filarmonica di Villadossola e nella stessa scuola anche il coro di adulti GMO.

Attualmente insegna nelle scuole A. TOSCANINI di Verbania, AMAMUSICA di Arizzano, MAKE MUSIC di Domodossola e SOCIETA’ FILARMONICA di Villadossola.

STUDI

Inizia gli studi musicali con Alberto Magagni, col quale prende le prime lezioni di pianoforte classico.

Incuriosita ed affascinata da uno stage sul metodo “Voice Craft” decide, dopo alcune lezioni di canto, di approfondire lo studio vocale ed inizia a frequentare, a Milano, le lezioni di tecnica vocale con questo metodo, tenute da Loretta Martinez inizialmente e da Cristina Greco e Rosella Giorgio in seguito.

L’interesse per il jazz la spinge a frequentare alcune lezioni con Tiziana Ghiglioni; negli stessi anni frequenta i Civici Corsi di Jazz a Milano, entrando a far parte del relativo coro. L’incontro, in seguito, con Diana Torto è molto importante; grazie a lei crescono la curiosità, la dedizione e l’amore per lo strumento vocale; nel 2007 inizia a studiare intensamente con lei, frequentando il quinquennio di Canto Jazz presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna e si laurea, nel 2013, col massimo dei voti e la lode. E sempre a Bologna l’incontro illuminante con Beatrice Sarti, ideatrice del metodo “Canto Posturale”, con la quale si perfeziona tecnicamente.

Nel frattempo i suoi studi vengono integrati prendendo lezioni di armonia, pianoforte jazz ed
improvvisazione con Ramberto Ciammarughi e Roberto Olzer, canto pop con Eloisa Francia, seguendo corsi di musica d’insieme tenuti da Ramberto Ciammarughi a Villadossola e Fabio De March a Verbania, e partecipando a numerosi Stages e Masterclass, come “Keep an eye Summer Jazz Workshop 2015” presso il Conservatorio di Amsterdam, “Nuoro Jazz 2008”, Sheila Jordan & Cameron Brown, Tiziana Ghiglioni, Bob Stoloff, “La voce artistica” di F. Fussi; ha approfondito la propriocezione attraverso l’analisi bioenergetica, lo yoga e ha seguito alcune lezioni di Tecnica Alexander; nel 2010 partecipa anche come tastierista al progetto “CHIT – la musica senza confini”, un’orchestra di musica moderna.

Attualmente continuano lezioni di pianoforte jazz ed improvvisazione con Ramberto Ciammarughi e gli studi di pianoforte classico con Alberto Magagni. Nel 2019 ha sostenuto e superato brillantemente l’esame base di pianoforte classico come privatista presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara.

DISCOGRAFIA:

• Nella primavera 2020 esce il disco “MEETING RIVERS”, per l’etichetta TRJ Records, registrato insieme ai cornisti Jonathan Williams e Davide Citera e al pianista ed arrangiatore del disco Roberto Olzer.
• Nell’autunno 2020 esce il secondo disco in duo col pianista Roberto Olzer, “E RICOMINCIO’ IL SUO CANTO” (201 editions), un progetto sui cantautori italiani.
• Nel 2015 esce il suo primo disco come leader per l’etichetta TRJ Records, dal titolo “ELISA NEL
PAESE DELLE MERAVIGLIE”
: un progetto di jazz contemporaneo in quartetto, che presenta anche alcune sue composizioni, testi in italiano e che vede la collaborazione di Mauro Negri al clarinetto e al sax, Roberto Olzer al pianoforte e Yuri Goloubev al contrabbasso.
• Nel 2012, per l’etichetta 201editions ha inciso un disco di jazz in duo, dal titolo “AVORIO”, con il pianista Roberto Olzer.
• Nel 2010 viene coinvolta come ospite in un progetto sulla Bossa Nova che vede la collaborazione di diversi artisti e registra alcuni brani a fianco di Rudy Migliardi (trombone), Riccardo Fioravanti
(contrabbasso) e Marco Castiglioni (batteria), per l’etichetta Music Center.

Inoltre ha all’attivo altri progetti, tra i quali:

CONTEMPORARY SONGS, un omaggio alle composizioni del chitarrista svedese Ewan Svensson, insieme a Ewan Svensson alla chitarra, Roberto Olzer al pianoforte, Marco Micheli al contrabbasso e Francesco D’Auria alla batteria.
MEETING RIVERS, una formazione originale sia dal punto di vista timbrico che musicale
(rielaborazione di brani di diversa natura): Jonathan Williams, Davide Citera e Francesca Mosca ai
corni e Roberto Olzer al pianoforte e arrangiamenti.
MA L’AMORE NO… QUARTETTO DI SWING ITALIANO, col quale propone un repertorio
interamente dedicato al periodo dello Swing Italiano. Un quartetto che vede la partecipazione di
Martino Vercesi alla chitarra, Marcello Testa al contrabbasso e Nicola Stranieri alla batteria. Nel
2020 uscirà un disco, che vedrà la partecipazione del clarinettista Alfredo Ferrario.
CANOVA TRIO, nel quale si propone come cantante pianista, un progetto che propone brani
originali così come standard jazz riarrangiati. Il trio è così formato: Elisa Marangon (voce e
pianoforte), Roberta Brighi (basso elettrico), Massimiliano Salina (batteria).
E RICOMINCIO’ IL SUO CANTO, un progetto nato in duo col pianista Roberto Olzer sui cantautori italiani (Joe Barbieri, Susanna Parigi, Fabio Concato, Luigi Tenco, Ivano Fossati…) e che
all’occorrenza si trasforma in quartetto, con la collaborazione dell’armonicista Max De Aloe e del
chitarrista Matteo Giudici.

Tra le diverse collaborazioni: Ewan Svensson, Mauro Negri, Mauro Beggio, Marco Micheli, Yuri Goloubev, Roberto Olzer, Alfredo Ferrario, Wally Allifranchini, Riccardo Fioravanti, Jonathan Williams, Deobrat e Prashant Mishra, Rudy Migliardi, Max De Aloe, Michele Gori, Nicola Stranieri, Renato Podestà, Stefano Benini, Francesco D’Auria, Mauro Battisti…

elisa-bio-dx

icona-pdf-ITicona-pdf-ENicona-pdf-DE